FORESTERIA VILLA MONTALTO

La Foresteria è posta all’inizio del lungo viale alberato che porta alla Villa di Montalto, corrisponde di fatto all’ingresso a tutto il complesso immobiliare. Probabilmente si tratta di uno dei più antichi edifici dell’intera proprietà. Il suo attuale aspetto, in contrasto con la tradizione fiorentina, è dovuto alla volontà del proprietario, il barone Von Hocheberg, di uniformare l’edificio al suo gusto per l’architettura mittleuropea. Pertanto i decori geometrici che scandiscono la partitura ritmica della facciata sono databili alla fine del XIX secolo, ma quelli visibili oggi non sono originari. Il progetto di restauro ne prevede comunque il mantenimento, essendo l’aspetto dell’immobile ormai storicizzato. L'edificio  aveva il suo nucleo centrale nella corte interna, attualmente coperta da un tetto a falda realizzato nei primi anni del secolo scorso. Pertanto il primo intervento sarà quello di demolire questa copertura del tutto incongrua rispetto alla forma ed alla distribuzione dell’immobile. In tal modo verrà ripristinato lo schema distributivo originario dell’edificio  e la corte tornerà ad essere il centro dell’immobile da cui partiranno gli accessi alle nuove unità immobiliari. Il progetto prevede la realizzazione di 9 unità immobiliari di varie metrature in luogo delle attuali 6. Gli interventi sulla muratura portante si limiteranno alla realizzazione di  aperture di passaggio interne alle nuove unità immobiliari ed alla chiusura di altre totalmente incongrue con la distribuzione originaria. In alcuni casi il progetto prevede la riapertura di porte e finestre esistenti che erano state accecate nel corso del tempo. Le superfici pittoriche esterne saranno mantenute ed integrate secondo i dettami del restauro filologico, con la sostituzione dell’intonaco solo nei casi di distacco. L’eliminazione della copertura nella corte centrale condurrà alla liberazione delle sue facciate interne, consentendo il ripristino di tutte le antiche aperture che verranno restaurate in modo tale da riconsegnare ai prospetti interni la dignità che gli era propria anche attraverso la riproposizione del livello originario del piano di calpestio e l’eliminazione della massicciata di cemento che adesso ricopre completamente la corte.

Foresteria Villa Montalto, Firenze
Progettisti: A. Gueli, L. Galli, I. Bastiani

 

Restauro della Foresteria di Villa Montalto a Firenze

Firenze, Italia

1/3